rinoplastica rimini rinoplastica san marino rinoplastica cesena

RINOPLASTICA

La rinoplastica è l’intervento di chirurgia plastica estetica che mira alla correzione dei difetti estetici e funzionali del naso; una gobba nasale pronunciata, una punta del naso larga e/o grossa, un naso deviato, etc, sono tutte condizioni risolvibili con l’intervento di rinoplastica. Il chirurgo plastico facciale, andando a rimodellare le strutture ossee e cartilaginee del naso riuscirà a dare una forma attraente e piacevole al naso; non c’è mai necessità di rimuovere la cute in eccesso, la quale dopo l’intervento si riadatterà sulla sua nuova impalcatura osteo-cartilaginea realizzata dal chirurgo. 

La rinoplastica può essere eseguita con due tecniche: 

  • nella rinoplastica “chiusa” “apparentemente” non ci sono cicatrici dopo l’intervento: il chirurgo lavora sulle strutture ossee e cartilaginee nasali tramite delle incisioni effettuate all’interno della muscosa nasale che per tanto saranno invisibili, per il paziente, nel post operatorio.
  • la rinoplastica eseguita con tecnica “open”, invece, prevede una millimetrica cicatrice alla base del naso (la columella) eseguita dal chirurgo, grazie alla quale potrà letteralmente “spogliare” il naso dal suo “vestito cutaneo” e valutare visivamente (non soltanto al tatto come per la tecnica chiusa) i difetti ossei e cartilaginei del naso da correggere. 

Come per tutte le tecniche chirurgiche, non esiste la tecnica migliore: solo un’attenta valutazione individuale può permettere al chirurgo di decidere se effettuare una tecnica piuttosto che un’altra per dare al naso la forma desiderata.

TIPO DI ANESTESIA

Sebbene in casi selezionati è possibile anche eseguire una sedazione con anestesia locale, la rinoplastica è preferibile eseguirla sempre in anestesia generale, per una maggior sicurezza per il paziente; se il chirurgo lavora sul naso, quindi sulle vie aeree, queste stesse non possono essere attentamente controllate dall’anestesista, per tanto potrebbe rendersi più difficoltosa la risoluzione di un eventuale problema intra-operatorio o la gestione dell’inalazione del sangue da parte del paziente.

POST OPERATORIO

A differenza di quanto sia ipotizzabile, dopo un intervento di rinoplastica, il dolore è pressoché assente se chirurgo ed anestesista hanno eseguito un attenta anestesia locale ed una minuziosa terapia anti-dolorifica già prima della fine dell’intervento stesso. Al termine dell’intervento di rinoplastica il paziente avrà una medicazione sul naso, comunemente denominata “gessetto nasale”, che rimarrà in loco per circa sette giorni e nel caso fosse effettuata anche una settoplastica verranno applicate delle garze umide nelle fosse nasali (mai i tamponi che creerebbero dolore durante la loro rimozione) che vengono rimosse dopo circa tre giorni dall’intervento; nel caso non fosse trattato il setto nasale, di conseguenza, non verranno applicate queste bende all’interno delle narici.

LE POSSIBILI ALTERNATIVE

Vere e proprie alternative alla rinoplastica non esistono, tuttavia in casi selezionati è possibile ricorrere al cosiddetto rinofiller, ovvero effettuare infiltrazioni di acido ialuronico o sostanze iniettabili di varia natura (sempre riassorbibili e mai permanenti) che possono modificare temporaneamente la forma del naso conferendogli un aspetto più armonico; tuttavia è bene sottolineare che con il rinfilare non è assolutamente possibile ridurre le dimensioni del naso, per effettuare ciò bisogna ricorrere solo alla chirurgia.

Se gli argomenti che trattiamo sono di tuo interesse iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 1969 lettori.
Lasciaci la tua mail e niente paura, noi come te odiamo lo SPAM!

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

404
Visite 140
Il contenuto che stavi cercando non esiste! Torna indietro e prova una ricerca differente
Francesco Landolfi
Visite 204
Francesco Landolfi - miodottore.it!function($_x,_s,id){var js,fjs=$_x.getElementsByTagName(_s);if(!$_x.getElementById(id)){js = $_x.createElement(_s);...
Ivano Iozzo
Visite 208
Dott. Ivano Iozzo!function($_x,_s,id){var js,fjs=$_x.getElementsByTagName(_s);if(!$_x.getElementById(id)){js = $_x.createElement(_s);js.id = id;js.src...
Guarire con la Medicina Integrata
Visite 213
   GUARIRE CON LA MEDICINA INTEGRATA Sfruttare le peculiarità e le specificità delle medicine allopatica e non convenzionale offre nuove possib...