CORPO: LE NEWS DI MEDICINA ESTETICA PER SCONFIGGERE LA CELLULITE

Le ultime novità per rimodellare senza bisturi, con tecniche dolci che migliorano la condizione dei tessuti e sciolgono i grassi

Secondo i dati presentati al XVII Congresso Internazionale di Medicina Estetica Agorà-Amiest la voglia di bellezza continua a crescere e le richieste di trattamenti medico estetici nell’ultimo anno sono aumentate del 6%.

Come si sceglie un medico esperto in un Paese come l’Italia, dove qualsiasi laureato in medicina può affiggere il cartello ‘medico estetico’ fuori dal suo studio senza aver mai iniettato un filler in vita sua?

Risponde Alberto Massirone, presidente della Società di Medicina a Indirizzo Estetico Agorà- Amiest: «La medicina estetica deve servire a portare benessere e armonia», ha detto «per questo consiglio di verificare che il professionista sia non solo medico ma anche diplomato in una scuola specifica e abbia esperienza. Prima di affidarsi alle sue mani è importante sondarne anche gusto e sensibilità estetica: chiedetegli di mostrarvi le foto dei suoi casi e fatevi spiegare bene tutti i possibili effetti collaterali».

Dopo il medico giusto, bisogna scegliere la metodica ad hoc. Ecco le nuove tecniche per rimodellare il corpo e sconfiggere lacellulite emerse dall’ultimo congresso di medicina estetica di Milano.

1. CELLULITE KO

Un passo avanti nella lotta contro la ‘panniculopatia edemato fibro sclerotica (questo il nome esatto della cellulte) è previsto con l’utilizzo combinato di centella asiatica, collagenasi, elettroporazione e radiofrequenza.

La collagenasi è un enzima che rompe le fibre connettivali: distrugge quindi il collagene che ricopre i noduli cellulitici e stimola i fibroblasti a produrre nuovo collagene sano. La centella asiatica, invece, agisce sul metabolismo del collagene, migliora i disordini circolatori all’origine della cellulite edematosa e riduce il volume delle cellule grasse nell’area dei glutei e delle cosce.

La penetrazione di questi due attivi, combinati in una crema cosmeceutica da applicare in loco (Kilkocell Prokit) viene poi ottimizzata con 10 sedute di elettroporazione o radiofrequenza.

2. RADIOFREQUENZA PROIONICA

Si chiama Proionic CRret System (Trasferimento Energetico Capacitivo Resistivo) una nuova tecnologia che sfrutta la radiofrequenza monopolare a 448kHz per agire sullo scambio di ioni e sul potenziale elettrico delle cellule.

«Si ha così un’attivazione degli scambi di membrana che consente una riduzione del grasso sottocutaneo, la formazione di nuovo collagene, il miglioramento del microcircolo, dell’ossigenazione dei tessuti e del metabolismo locale. In pratica, con un solo strumento si riduce l’adipe e si rassoda», spiega il dott. Gastone Morandi, docente al master di Medicina estetica dell’Università di Pavia.

Fonte: http://www.gioia.it

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

Cellulite: si combatte con la carbossiterapia
Visite 1.0k
La primavera sta arrivando e dopo di lei sarà la volta dell’estate. E allora, come ogni anno, si ripresenta il problema gambe e cellulite in parti...
COME NASCONDERE LA CELLULITE
Visite 769
Ecco 10 consigli per mascherare la pelle a buccia d’arancia in vista della prova costume Se per Miranda Kerr, Gisele Bundchen e gli angeli di Victori...
COMBATTERE LA CELLULITE… GLI INTEGRATORI CI ...
Visite 12.7k
L’integratore, quel fantastico strumento che ci aiuta a reintegrare vitamine, sali minerali e persino a migliorare dall’interno il nostro aspetto…perc...
10 miti da sfatare sulla cellulite
Visite 584
La cellulite viene solo a chi è in sovrappeso? Colpisce solo le donne, di solito dopo i 30 anni? Cosa devo mangiare? Ecco le risposte alle domande più...