LE BOLLE DI BICHAT

Le cosiddette bolle di Bichat sono cuscinetti adiposi presenti tra lo zigomo e la mascella, normali nella prima infanzia ma che tendono a sgonfiarsi con l’età. Purtroppo non sempre questo avviene e il risultato è un viso rotondo che non a tutti piace. Per risolvere il problema si può ricorrere alla bichectomia, o asportazione delle bolle di Bichat. L’intervento è semplice, veloce e di gran moda, soprattutto sulle passerelle e davanti alle telecamere.

IN COSA CONSISTONO

Questi depositi di grasso prendono il nome da Marie François Xavier Bichat, un chirurgo francese del ‘700 che per primo le descrisse. Dal punto di vista funzionale, esse sono presenti nel neonato per sostenere la guancia durante l’allattamento (motivo per il quale i lattanti hanno generalmente le guance rotondette). Crescendo, le bolle di Bichat tendono a diminuire, senza però scomparire mai del tutto, neanche in casi di grave denutrizione. Al contrario, aumenti di peso consistenti possono comportarne l’ingrossamento. Con il passare del tempo, inoltre, come per tutti i tessuti adiposi, le bolle tendono a scivolare verso il basso e a causare quelle che vengono definite “guance da bulldog”.

INTERVENTO

bolle di bichat
Fig.2

Prima di sottoporsi all’asportazione delle bolle di Bichat, è fondamentale eseguire una visita medica specialista; questo sia per valutare lo stato di salute del paziente, sia per verificare che l’intervento sia effettivamente quello più indicato a correggere l’inestetismo in oggetto. L’operazione è semplice: dura circa 45 minuti ed è sufficiente un’anestesia locale. Il chirurgo effettua un’incisione all’interno della guancia dalla quale asporta il cuscinetto. Sia l’incisione che i punti di sutura rimangono nascosti e pertanto non vi sono cicatrici visibili. Il post-operatorio non è eccessivamente doloroso e dura circa una settimana. Durante questo periodo è opportuno mantenere un’attenta igiene orale ed evitare il fumo che potrebbe causare infezioni.

IL RISULTATO

Per poter apprezzare il risultato definitivo è necessario attendere almeno un mese, così da dare tempo ai tessuti di guarire e sgonfiarsi. Dopo 3-4 mesi gli effetti saranno evidenti: il volto risulterà più giovane e definito.

COSTO

L’intervento costa in media 2.500 euro ma per averne una corretta stima è necessario sottoporsi ad una visita preventiva (gratuita) con lo specialista che andrà ad effettuare l’intervento

CONTROINDICAZIONI ED EFFETTI COLLATERALI

Seppure rapido, si tratta comunque di un intervento chirurgico e in quanto tale soggetto a possibili complicanze. Se non eseguito da chirurghi esperti e specializzati, il rischio maggiore è quello di lesionare i nervi facciali o la ghiandola salivare. È bene quindi scegliere il centro o lo specialista molto attentamente. È altresì possibile che l’effetto finale risulti asimmetrico.

ALTERNATIVE

Se il difetto non è eccessivo, una corretta alimentazione e un’adeguata attività fisica possono aiutare a mantenere le dimensioni dei cuscinetti entro un limite accettabile. In alcuni casi, invece, è possibile riposizionare le bolle di Bichat invece di asportarle. In questo modo si aumenteranno gli zigomi, sottolineando l’incavo che li separa dalla mascella.

Mattia Baffone – miodottore.it

Se gli argomenti che trattiamo sono di tuo interesse iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 1.970 lettori.
Lasciaci la tua mail e niente paura, noi come te odiamo lo SPAM! I tuoi dati non verranno ceduti a terzi.

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

Denti – I cibi SI e i cibi NO
Visite 181
LA RICETTA PER IL SORRISO La ricetta per un sorriso a 32 denti e senza carie è a base di fibre, vitamina C e cibi croccanti. A spiegare quali sono gl...