Articoli

LA TOP 5 DEI PRODOTTI DI BELLEZZA PIÙ AMATI DALLE DONNE

Partendo dal contenuto delle trousse, Vente-privee ha svelato le abitudini beauty delle italiane. E non mancano le sorprese…

Non possono fare a meno del fondotinta e del blush. Le donne italiane non uscirebbero mai di casa senza una pelle perfetta. Fondamentale subito dopo nella beauty routine? Le unghie con la scelta dello smalto che è essenziale per sentirsi belle. È quanto emerge dalla ricerca condotta da Survey Lab, il laboratorio europeo di Vente-privee, pioniere e leader delle vendite-evento online. Le abitudini in fatto di cosmesi delle italiane sono così presto svelate, partendo dal contenuto della loro trousse.

Le italiane cercano il meglio per se stesse: il 32% è disposto a spendere più di 60 euro per una crema di bellezza, il 9% in più della media europea. L’80% ha affermato che dedica alla cura del viso e al make up circa 20 minuti durante la giornata. Pur vivendo in un mondo in cui tutto va sempre più veloce, non perdono il desiderio di prendersi cura di sé: la qualità dei prodotti diventa dunque fondamentale.

Crema da giorno (63%), smalto (55%), mascara (51%), matita per gli occhi (46%) e rossetto (46%) sono i prodotti di make-up più amati. Per sentirsi bene con se stesse, le donne del Bel Paese dichiarano che l’effetto ricercato è quello naturale e compatto con una finitura fresca. Diversi i risultati Oltralpe: le donne europee, infatti, non escono di casa senza uno sguardo penetrante.

Il 51% delle francesi e il 42% delle tedesche non può fare a meno del mascara. Più frivole le spagnole che a correttori e rossetti preferiscono il colore di un ombretto (65%). Per quanto riguarda la cura del viso le europee sembrano essere tutte d’accordo: al primo posto dei prodotti viso preferiti c’è la crema viso (65%) , seguita dalla crema notte (31%), dall’acqua micellare (20%) e dal siero (19%).

Una curiosità in più? A sorpresa, le europee tra i 18 e i 30 anni battono di gran lunga le colleghe più mature: sono 68 infatti i prodotti che si trovano nel beauty case delle più giovani, 10 in più rispetto alla trousse delle 31-54enni.

Fonte: http://www.gioia.it/

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

Come eliminare la cellulite con fanghi d’alga
Visite 278
Vi sono tanti modi di restare in forma, come ad esempio eliminare la cellulite con fanghi d’alga. La cellulite è un problema che affligge la maggior ...
Porno-trucchi: lo sperma di bellezza
Visite 12.7k
Sperma di Bellezza?!? La modella Tracy Kiss sarebbe testimonial di una rivoluzionaria crema di bellezza a base di sperma e cerca donatori Lo sperma...
10 miti da sfatare sulla cellulite
Visite 415
La cellulite viene solo a chi è in sovrappeso? Colpisce solo le donne, di solito dopo i 30 anni? Cosa devo mangiare? Ecco le risposte alle domande più...
I MIEI 10 COMANDAMENTI BEAUTY: LE REGOLE DA SEGUIR...
Visite 245
Ciao ragazze! So che amate i post in cui vi dico quali sono gli errori che vendo più spesso sulle ragazze che incontro o che so che vengono commess...

Come eliminare la cellulite con fanghi d’alga

Vi sono tanti modi di restare in forma, come ad esempio eliminare la cellulite con fanghi d’alga.

La cellulite è un problema che affligge la maggior parte delle donne: in alcune fortunatissime è poco visibile ad occhio nudo, mentre per altre si presenta sotto forma di cuscinetti adiposi più o meno evidenti caratterizzati dalla cosiddetta pelle a buccia d’arancia, decisamente antiestetici specialmente in estate, dove non si possono indossare calze coprenti e ci si mette abitualmente in costume.

Molti centri estetici specializzati offrono trattamenti anticellulite molto validi, in grado di risolvere il problema in 10 – 15 sedute di massaggi o impiego di apparecchiature che funzionano tramite elettrostimolazione: i costi però sono abbastanza elevati, e se non ci si può permettere di spendere anche dai 500 ai 700 euro in un salone di bellezza si può provare ad eliminare la cellulite con fanghi d’alga.

I fanghi d’alga garantiscono un sorprendente effetto snellente: il loro uso consente in breve tempo di levigare e rassodare la pelle, eliminare le zone adipose caratterizzate da pelle a buccia d’arancia e ridurre la circonferenza di vita, fianchi e cosce già dalle prime applicazioni.

Come si usano i fanghi d’alga?

E’ molto semplice: si applicano sulle adiposità localizzate tramite un pennello fornito nella confezione, si massaggiano leggermente e si avvolgono le parti interessate nella pellicola trasparente. Si lasciano in posa per circa 45 minuti durante i quali possiamo svolgere qualsiasi attività in casa, dopodiché vanno risciacquati con acqua tiepida sotto la doccia. Di solito dopo il trattamento coi fanghi è previsto anche l’uso di una crema anticellulite della stessa linea.

La loro azione risulta essere una vera e propria cura d’urto per la nostra pelle: le note proprietà rassodanti dell’argilla, della caffeina e delle alghe di cui sono composti fanno dei fanghi d’alga uno tra i rimedi più efficaci ed usati per combattere gli inestetismi della cellulite.

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

COMBATTERE LA CELLULITE… GLI INTEGRATORI CI ...
Visite 12.5k
L’integratore, quel fantastico strumento che ci aiuta a reintegrare vitamine, sali minerali e persino a migliorare dall’interno il nostro aspetto…perc...
Porno-trucchi: lo sperma di bellezza
Visite 12.7k
Sperma di Bellezza?!? La modella Tracy Kiss sarebbe testimonial di una rivoluzionaria crema di bellezza a base di sperma e cerca donatori Lo sperma...
LA TOP 5 DEI PRODOTTI DI BELLEZZA PIÙ AMATI DALLE ...
Visite 275
Partendo dal contenuto delle trousse, Vente-privee ha svelato le abitudini beauty delle italiane. E non mancano le sorprese... Non possono fare a men...
RIMEDI NATURALI PER PERDERE PESO, TISANE DRENANTI
Visite 296
Una buona tisana drenante può aiutare a perdere peso, ovviamente è un aiuto in più alla dieta e va assocciata, oltre che ad una corretta alimentazione...

10 miti da sfatare sulla cellulite

La cellulite viene solo a chi è in sovrappeso? Colpisce solo le donne, di solito dopo i 30 anni? Cosa devo mangiare? Ecco le risposte alle domande più frequenti e i 10 miti da sfatare sulla cellulite.

La cellulite è la nemica numero uno delle donne: un inestetismo piuttosto comune che colpisce anche le più giovani e spesso viene erroneamente collegato ad una situazione di sovrappeso. Quando se ne parla tra donne molte fanno finta di non sapere cosa sia, un po’ per vergogna un po’ per non sfigurare davanti alle amiche. Quello che spesso non si sa è che ben l’80% delle donne ha la cellulite, anche quando lo nega. Ecco i 10 miti da sfatare sulla cellulite!

1. Hai la cellulite perchè sei in sovrappeso: niente di più sbagliato. Anche le magre possono avere la cellulite, a volte persino più evidente di quella che può avere una donna con qualche chilo di troppo. La cellulite infatti non è causata dal sovrappeso ma dipende da fattori che si trovano al di sotto dello strato superficiale della pelle come l’ereditarietà, lo stress e gli ormoni.

2. Viene solo dopo i 30 anni: c’è chi pensa che la cellulite arrivi solamente dopo una determinata fascia di età, ma non è vero. A volte la cellulite può manifestarsi anche in età giovanissima. Per questo motivo è importante seguire sempre un’alimentazione sana ed equilibrata.

3. Questa crema è miracolosa: falso. Non esistono creme in grado di debellare la cellulite e la buccia d’arancia con la semplice applicazione. Se al potere della crema aggiungi lo sport e un regime alimentare corretto potrai vedere degli effetti positivi sul tuo corpo.

4. La cellulite viene solo alle donne: ebbene, no. Anche gli uomini possono avere la cellulite ma sono più fortunati perchè riescono a “nasconderla” meglio avendo i muscoli delle cosce più sviluppati.

5. I vestiti causano la cellulite: non è vero, al massimo possono metterla più in evidenza. È il caso per esempio di tessuti morbidi ed elasticizzati e dei colori chiari come il bianco.

6. L’abbronzatura riduce la cellulite: è quello che puoi pensare quando d’estate osservi le tue gambe e le ritrovi più lisce e omogenee, ma non è l’effetto dell’abbronzatura e soprattutto non agisce sulla cellulite. È l’acqua del mare a trarre in inganno: può apportare diversi benefici alle tue gambe, come rendere la pelle più levigata, ma di certo non elimina la cellulite.

7. L’unica soluzione e la liposuzione: non è vero, neanche la chirurgia può rimuovere del tutto la cellulite. Può capitare infatti che dopo l’intervento ritorni, a volte anche più aggressiva di prima.

8. Da oggi mangio solo frutta e verdura: sbagliato. Per attenuare la cellulite devi seguire un’alimentazione varia, sana ed equilibrata, prediligendo i cibi che stimolano la diuresi ed evitando l’assunzione di alcool, fritti e grassi.

9. Devo bere, non importa cosa: Falso. È vero che è importante l’idratazione, ma solo se si parla di acqua e tisane. No a succhi e tè zuccherati, nè tanto meno ad alcool e vino.

10. Non posso farci niente: di solito si tende a pensare che la cellulite è una fatalità. In realtà però la si può prevenire o quanto meno cercare di combatterla. Il segreto è mangiare in modo sano ed equilibrato, fare esercizio fisico e concedersi un buon massaggio accompagnato dai rimedi naturali contro la cellulite.

Fonte: http://donna.fanpage.it/

 

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

Ozonoterapia per la cellulite
Visite 2.1k
Via la cellulite con l'ozonoterapia L'ozono è una forma di ossigeno che si trova in natura, la forma triatomica per essere precisi (O3), un'ossigeno ...
Addio alla cellulite: è arrivato il tessuto che ri...
Visite 333
Si chiama Nilit Innergy ed è un tessuto innovativo capace di ridurre la cellulite. Basta indossarlo per 8 ore al giorno come un comune leggings per av...
Cellulite: si combatte con la carbossiterapia
Visite 711
La primavera sta arrivando e dopo di lei sarà la volta dell’estate. E allora, come ogni anno, si ripresenta il problema gambe e cellulite in parti...
LA TOP 5 DEI PRODOTTI DI BELLEZZA PIÙ AMATI DALLE ...
Visite 275
Partendo dal contenuto delle trousse, Vente-privee ha svelato le abitudini beauty delle italiane. E non mancano le sorprese... Non possono fare a men...

Cellulite, le 5 mosse da fare a casa

Ora o sarà troppo tardi (per arrivare in forma alla vacanze). Questo è il momento giusto per decidere di prendersi cura di sé. E, perché no?, per preoccuparsi anche della cellulite, il più insidioso degli inestetismi. Rincuora come la definivano gli antichi romani: «Eccesso di femminilità» (dovuto agli estrogeni e alla loro recettività). Ma le consolazioni non bastano. Ecco un piano d’attacco da fare a casa adottando uno stile di vita sano.

Depurarsi

Primo passo: liberarsi dalle impurità: «Bere acqua a volontà, almeno otto bicchieri – raccomanda Nicola Sorrentino, specialista in scienza dell’alimentazione e dietetica e direttore della Columbus Clinic Diet -. Ci si depura anche grazie all’assunzione di clorofilla (nelle verdure o come integratore) e di linfa di betulla (50 gocce in un litro d’acqua da dividere durante la giornata). Utili tisane antifermentative a base di anice, finocchio, malva, cumino».

Mangiare sano

«Se non si è in sovrappeso la dieta anticellulite consiste soltanto in un lieve cambiamento delle abitudini a tavola – spiega Sorrentino, autore di “La dieta dell’acqua” (Salani Editore) -. Se i chili sono troppi, la dieta qualitativa dovrà essere anche ipocalorica». Le regole: «Ridurre il sale e fare attenzione a salse, intingoli, pietanze pasticciate, cibi preconfezionati, precotti e salumi, insomma, alimenti in cui il sale è nascosto. Limitare gli zuccheri raffinati e le fritture, cucinando al vapore, bollito, ai ferri, al forno, alla piastra, con padelle antiaderenti, a microonde. Evitare i superalcolici e non bere più di un bicchiere di vino a pasto». Inoltre, «ridurre i grassi dando la preferenza all’olio extravergine d’oliva a crudo. Aumentare gli alimenti ricchi di potassio (frutta in generale, verdure a foglia verde, pomodori, patate, cereali e carni): stimola la diuresi e lo smaltimento dei liquidi in eccesso. E di bioflavonoidi, vitamine del gruppo P con azione capillaro-protettiva ed anti-edematosa: agrumi, uva, mirtilli, albicocche, prugne, ciliegie, more, melone, papaya, nel grano saraceno, nei broccoli. Mangiare la verdura cruda perché più ricca di fibre per regolare il transito intestinale».

Fare esercizio

Ogni occasione va sfruttata per fare movimento: «Camminare a ritmo sostenuto (da mezz’ora a un’ora al giorno) – spiega Lorenza Dacò, preparatore atletico specializzato in Scienze motorie -, salire le scale appena si può e fare ginnastica a casa. «Dopo essersi scaldati con l’allungamento e lo stretching si passa agli esercizi di tonificazione». Degli esempi? «Prendo come riferimento una sedia, mi siedo con le gambe allargate all’altezza delle spalle. Mani ai fianchi e sguardo in avanti. Ripeto 20 volte». Ancora: «Mi sdraio a pancia in su, braccia lungo i fianchi, sollevo le gambe, eseguo la bicicletta tenendo la schiena appoggiata a terra e contraendo gli addominali per 30 secondi fino a un minuto». L’ultimo: a quattro zampe, le mani sono all’altezza delle spalle, i piedi appoggiati. Con un angolo di 90 gradi tra il busto e il braccio eseguo flessioni sulle braccia».

La crema giusta

I prodotti anticellulite non fanno miracoli ma servono. «Applicateli due volte al giorno, per almeno due mesi», ricorda il cosmetologo Umberto Borellini ( glassonion.it ). Come sceglierli? «Creme e cerotti sono i più attivi – continua -. Poi, bisogna verificare gli ingredienti. Sì a edera, centella, ippocastano (drenanti), caffeina e foglie di tè (riducenti), ananas (levigante). Interessanti anche i leggings con i principi attivi microincapsulati: sfruttano il passaggio transdermico, ma in fibra naturale, non sintetica perché occlude i pori».

Una nuova vita

Cosa vuol dire cambiare stile di vita? «Prendersi cura dell’organismo, dei pensieri e delle emozioni – risponde Laura Giustino, psicologa specialista in terapie bioenergetiche e bionaturali ( olidostudio.com ) -. Si impara ad avere un rapporto più autentico con il proprio corpo. La disintossicazione facilita il processo: è una terapia d’urto che rimette in circolo l’energia e la linfa. All’inizio comporta sacrificio, ma le sensazioni di benessere presto ripagano e diventano un obiettivo. Si evita, così, di farsi del male e lo stile di vita diventa uno strumento per agire».

 

Fonte:

 

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

Cellulite: si combatte con la carbossiterapia
Visite 711
La primavera sta arrivando e dopo di lei sarà la volta dell’estate. E allora, come ogni anno, si ripresenta il problema gambe e cellulite in parti...
ACQUA E SALE: MIX ANTI GONFIORE E ANTI CELLULITE
Visite 489
Un pizzico in cucina, un chilo nella vasca. Dosare il sale è un’arte. E l’acqua? Più se ne beve meglio è, ricca di magnesio vale di più. ...
10 miti da sfatare sulla cellulite
Visite 415
La cellulite viene solo a chi è in sovrappeso? Colpisce solo le donne, di solito dopo i 30 anni? Cosa devo mangiare? Ecco le risposte alle domande più...
Addio alla cellulite: è arrivato il tessuto che ri...
Visite 333
Si chiama Nilit Innergy ed è un tessuto innovativo capace di ridurre la cellulite. Basta indossarlo per 8 ore al giorno come un comune leggings per av...