Articoli

Attenzione ai filler: tutte quello che c’è da sapere per evitare guai

Dopo le protesi Pip è la volta delle iniezioni per spianare le rughe.

Cerchiamo di fare chiarezza con l’aiuto di Luca Fracasso, chirurgo estetico e consulente di Mattino 5

filler-dannosiIl mondo della chirurgia estetica si interroga.

Dopo il caso delle protesi al seno, ora a fare discutere sono i filler.

Nei giorni scorsi Isplad (Società Internazionale di Dermatologia Plastica e Rigenerativa) e Adoi (Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani) hanno chiesto a gran voce di proibire subito l’uso di filler permanenti contenenti acrilati e metacrilati, che nel tempo possono provocare crisi di rigetto: rigonfiamenti, noduli e persino cicatrici su una parte importante del proprio corpo come il viso.

Ne è convinto anche il chirurgo estetico Luca Fracasso. Con lui abbiamo cercato di fare chiarezza.

Come funziona in Italia il mercato dei filler?
Non c’è regolamentazione e non ci sono controlli purtroppo. Le do un dato: nel nostro Paese esistono 150 tipi differenti di acido ialuronico. Alcuni di ottima qualità e altri scadenti. Negli Usa dove la legge è più severa se ne contano al massimo 18.

La situazione quindi è peggiore rispetto a quella delle protesi?
Purtroppo sì. In Italia ogni nuova protesi deve rispettare certi parametri certificati, che invece non vengono richiesti per i filler.

A livello legislativo esiste una discussione in merito?
Il sottosegretario Francesca Martini del precedente governo stava spingendo per la nascita di un registro filler. Con il cambio al vertice però, tutto si è arenato.

Cosa succede se usiamo un prodotto di bassa qualità?
Il prodotto non si stende in modo uniforme, aumenta il rischio che si creino piccole e grandiasimmetrie sulla parte trattata. Difficile che succeda con i filler migliori.

Cosa può fare una paziente per tutelarsi?
Innanzitutto affidarsi a un professionista. La medicina estetica purtroppo è diventata un Far west. Oggi ci sono medici non specializzati in chirurgia estetica che applicano filler. Ed estetisti che propongono iniezioni di botulino o acido ialuronico a prezzi low cost.

Quali altre indicazioni possiamo dare?
Il filler è un’iniezione monouso. Pretendete che il medico apra il prodotto davanti ai vostri occhi e chiedete il cedolino che ne certifica la qualità. Se il medico è un professionista onesto non farà problemi a consegnarvelo. Altra raccomandazione: scegliete esclusivamente filler riassorbibili.

Perché è meglio preferire filler di questo tipo?
Sono più sicuri e hanno una resa migliore. L’effetto sulle rughe di espressione o sulle labbra non può essere permanente. Deve adattarsi ai cambiamenti del proprio volto con il passare degli anni.

(fonte: www.leiweb.it)

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

Chirurgia Estetica: Intervista al Dott. Marino
Visite 192
Abbiamo intervistato il Dott. Matteo Marino, specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica per approfondire il tema della medicina este...
VISO: LE NUOVE ‘MACCHINE’ ANTI-ETÀ
Visite 493
l sole nuovo mette in risalto rughe e cedimenti mai notati prima. Che possono sparire grazie ai nuovi macchinari che rinnovano e rimpolpano senza aghi...
Effetto ritocchino? Sì, ma con una crema
Visite 477
EFFETTO RITOCCHINO? SI MA CON UNA CREMA! Ambiscono ad agire sulle rughe (quasi) come una seduta da un chirurgo estetico. E ci provano con formule che...
Epilazione: le differenze tra LASER e LUCE PULSATA
Visite 857
  DIFFERENZE TRA LASER E LUCE PULSATA Il comune denominatore dei due trattamenti di medicina estetica è la luce. Con il LASER ci si trova d...