Articoli

Cellulite: le mosse giuste per combatterla

Per essere in forma la prossima estate, occorre agire su più fronti fin da subito. Ecco come

La cellulite è l’inestetismo più (odiosamente) democratico che ci sia:riguarda l’80-90% delle donne, anche le star che appaiono perfette e scolpite. Ma se inizi ora a darle battaglia, avrai molte più chances di vittoria, perché il freddo, che riattiva il microcircolo, può giocare a favore e i trattamenti, anche soft, hanno il tempo di agire.

«Fare miracoli ad aprile-maggio è impossibile. Per la cellulite occorre un approccio multiplo e globale, da adottare con largo anticipo e, se possibile, seguendo un corretto stile di vita tutto l’anno», spiega il flebologo Pier Antonio Bacci, docente di “Cellulite e invecchiamento” al Master di Medicina estetica presso le Università di Siena e Barcellona.

«Significa seguire una sana alimentazione, fare attività fisica ed evitare lo stress che, moltiplicando la produzione di cortisolo e di radicali liberi, favorisce la ritenzione idrica e la degenerazione delle cellule di grasso e del tessuto connettivo». Con il flebologo, dermatologo ed esperto di medicine naturali Carlo Di Stanislao, dell’Università dell’Aquila, ti consigliamo le strategie anticellulite che puoi mettere in atto da subito.

1 postura

«Mantenere a lungo una posizione sbagliata del corpo riduce l’irrorazione e l’ossigenazione locale dei tessuti e a farne le spese, spesso, sono proprio il bacino e le gambe, che sviluppano la buccia d’arancia», osserva il flebologo Bacci. Per migliorare l’allineamento del tuo corpo, puoi seguire un corso di ginnastica posturale, di yoga o Pilates. Oppure puoi provare ilrolfing, tecnica che migliora la postura e contrasta lo stress con una combinazione di massaggi connettivali e di particolari esercizi, inclusi quelli di respirazione profonda (rolfing.it).

2 movimento

Il top sono i training aerobici, come la bicicletta, la cyclette e la camminata a ritmo sostenuto. «Per evitare la formazione di acido lattico, che ha effetti negativi sulla circolazione e sull’ossigenazione dei tessuti, è importante che le attività non siano troppo intense e che l’allenamento sia adeguato alla preparazione atletica», ricorda il dermatologo Di Stanislao.

Ideali anche la palestra sotto la guida di un trainer, con attrezzature isotoniche, esercizi a carichi naturali leggeri per un numero di ripetizioni che, sia pur elevato, non affatichi eccessivamente i muscoli.

Altro classico anticellulite è il nuoto a stili alternati, inclusa la rana che lavora sulla parte interna delle cosce. E poi, per vivacizzare i training in piscina, oltre all’acquagym, ci sono il woga (lo yoga in acqua, praticato anche da Madonna: watsu.it) e l’aqua zumba, uno stimolante mix di fitness e danze sudamericane (zumba.com).

3 massaggi

Fino alla primavera, fai uno/due cicli di massaggi (ognuno di almeno una decina di sedute). Puoi affidarti all’intramontabile linfodrenaggio, basato su manualità dolci che fanno defluire e riequilibrano il flusso del liquido linfatico, oppure sperimentare altre tecniche.

Se la tua cellulite si associa al grasso localizzato, prova il bamboo massage: il corpo viene cosparso con oli essenziali tiepidi e “lavorato” con canne di bambù di diverse dimensioni, che drenano i tessuti, modellano la silhouette, soprattutto intorno alle grandi fasce muscolari di glutei, cosce e fianchi.

4 cosmetici su misura

Aiutano a migliorare la trama cutanea, a drenare e ad attenuare la buccia d’arancio, a patto che siano applicati costantemente, mattino e sera. Le formule più utili abbinano attivi drenanti, come estratti di edera, pungitopo, semi d’uva e pompelmo, ippocastano e centella asiatica, a ingredienti lipolitici, come fucus, tè verde, guaranà, caffeina.

«Se i tessuti sono poco tonici (caratteristica che evidenzia la buccia d’arancia), durante il giorno applica anche un prodotto dermo-rassodante, per esempio con echinacea, acido boswelico, collagene marino», consiglia il dermatologo Di Stanislao.

«Oppure, sotto la crema anticellulite, almeno per un mese, massaggia dei sieri tonificanti, per esempio con aminoacidi, sericina, equiseto, salvia, alchemilla e ginseng». Stessi principi attivi per i glutei, anche in crema, meglio se abbinati a componenti che aiutano ad attenuare l’aspetto a materasso, come la liftilina o l’acido mandelico.

5 profumi

Anche gli oli essenziali contribuiscono a contrastare l’inestetismo. Tra i più attivi ci sono l’arancio amaro e il pompelmo (lipo-riducenti); il ginepro, il rosmarino e il pepe (stimolanti e drenanti); il geranio bourbon e l’ylang ylang (elasticizzanti e rassodanti).

Scelto quello che fa per te, aggiungine 2-3 gocce alla crema anticellulite che spalmi sui cuscinetti tutti i giorni, mattino e sera.

«Una volta inalate, inoltre, le sostanze volatili si trasformano in impulsi nervosi che raggiungono il sistema limbico del cervello, influenzando il metabolismo», spiega il dermatologo Di Stanislao.

 6 automassaggi

L’applicazione delle creme è ideale per eseguire un automassaggio, che aiuta anche ad alleviare il senso di pesantezza alle gambe. Siediti sul letto e applica un po’ di prodotto sul piede, massaggiando accuratamente su tutta la superficie. Quindi, stendi un po’ di crema sulla parte inferiore delle gambe e massaggia dal basso verso l’alto, con sfioramenti delicati.

Ripeti sulla parte superiore, dalle ginocchia all’inguine, insistendo in particolare sull’incavo dietro le ginocchia. Per favorire il drenaggio superficiale dei tessuti, solleva la pelle con delicatezza fra pollice e indice, come a volerla “scollare” dai tessuti sottostanti. Infine, concediti una breve pausa di relax distesa, con le gambe sollevate.

 Acqua in bocca. Ma anche tisane«Se bevi tanta acqua oligominerale naturale a basso residuo fisso, favorisci l’attività intestinale, l’eliminazione delle scorie e dei liquidi intrappolati nei tessuti e, quindi, contrasti la cellulite», dice il dottor Pier Antonio Bacci.Una parte dei liquidi bevuti ogni giorno (il totale deve essere almeno 2 litri) può arrivare dai succhi di vegetali. «Apportano acqua, ricca di potassio, vitamine ed enzimi, detossinanti, antinfiammatori e drenanti».
Preferisci i vegetali con maggior capacità di assorbimento dei radicali dell’ossigeno: mirtilli, spinaci, pompelmo rosa, fragole. Non dimenticare le tisane: forniscono sostanze drenanti e disintossicanti, che aiutano a decongestionare i tessuti cellulitici. Bevine 2-3 tazze al giorno per cicli di 1-2 mesi.

Prova questa ricetta: chiedi all’erborista un mix con 20% di ananas (gambo del frutto), 20% di hydrocotile (foglia, 15% ciascuna di spirea (sommità fiorite), amamelide (foglie), betulla (foglie) e achillea (sommità fiorite).Versane 40 g in mezzo litro d’acqua e fai bollire per 15 minuti, lascia in infusione 10 minuti prima di filtrare e bere», consiglia il dermatologo Di Stanislao.

Fonte: http://www.starbene.it/

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

Ozonoterapia per la cellulite
Visite 3.5k
Via la cellulite con l'ozonoterapia L'ozono è una forma di ossigeno che si trova in natura, la forma triatomica per essere precisi (O3), un'ossigeno ...
COMBATTERE LA CELLULITE… GLI INTEGRATORI CI ...
Visite 12.6k
L’integratore, quel fantastico strumento che ci aiuta a reintegrare vitamine, sali minerali e persino a migliorare dall’interno il nostro aspetto…perc...
10 miti da sfatare sulla cellulite
Visite 486
La cellulite viene solo a chi è in sovrappeso? Colpisce solo le donne, di solito dopo i 30 anni? Cosa devo mangiare? Ecco le risposte alle domande più...
Cellulite: si combatte con la carbossiterapia
Visite 847
La primavera sta arrivando e dopo di lei sarà la volta dell’estate. E allora, come ogni anno, si ripresenta il problema gambe e cellulite in parti...

Cellulite, le 5 mosse da fare a casa

Ora o sarà troppo tardi (per arrivare in forma alla vacanze). Questo è il momento giusto per decidere di prendersi cura di sé. E, perché no?, per preoccuparsi anche della cellulite, il più insidioso degli inestetismi. Rincuora come la definivano gli antichi romani: «Eccesso di femminilità» (dovuto agli estrogeni e alla loro recettività). Ma le consolazioni non bastano. Ecco un piano d’attacco da fare a casa adottando uno stile di vita sano.

Depurarsi

Primo passo: liberarsi dalle impurità: «Bere acqua a volontà, almeno otto bicchieri – raccomanda Nicola Sorrentino, specialista in scienza dell’alimentazione e dietetica e direttore della Columbus Clinic Diet -. Ci si depura anche grazie all’assunzione di clorofilla (nelle verdure o come integratore) e di linfa di betulla (50 gocce in un litro d’acqua da dividere durante la giornata). Utili tisane antifermentative a base di anice, finocchio, malva, cumino».

Mangiare sano

«Se non si è in sovrappeso la dieta anticellulite consiste soltanto in un lieve cambiamento delle abitudini a tavola – spiega Sorrentino, autore di “La dieta dell’acqua” (Salani Editore) -. Se i chili sono troppi, la dieta qualitativa dovrà essere anche ipocalorica». Le regole: «Ridurre il sale e fare attenzione a salse, intingoli, pietanze pasticciate, cibi preconfezionati, precotti e salumi, insomma, alimenti in cui il sale è nascosto. Limitare gli zuccheri raffinati e le fritture, cucinando al vapore, bollito, ai ferri, al forno, alla piastra, con padelle antiaderenti, a microonde. Evitare i superalcolici e non bere più di un bicchiere di vino a pasto». Inoltre, «ridurre i grassi dando la preferenza all’olio extravergine d’oliva a crudo. Aumentare gli alimenti ricchi di potassio (frutta in generale, verdure a foglia verde, pomodori, patate, cereali e carni): stimola la diuresi e lo smaltimento dei liquidi in eccesso. E di bioflavonoidi, vitamine del gruppo P con azione capillaro-protettiva ed anti-edematosa: agrumi, uva, mirtilli, albicocche, prugne, ciliegie, more, melone, papaya, nel grano saraceno, nei broccoli. Mangiare la verdura cruda perché più ricca di fibre per regolare il transito intestinale».

Fare esercizio

Ogni occasione va sfruttata per fare movimento: «Camminare a ritmo sostenuto (da mezz’ora a un’ora al giorno) – spiega Lorenza Dacò, preparatore atletico specializzato in Scienze motorie -, salire le scale appena si può e fare ginnastica a casa. «Dopo essersi scaldati con l’allungamento e lo stretching si passa agli esercizi di tonificazione». Degli esempi? «Prendo come riferimento una sedia, mi siedo con le gambe allargate all’altezza delle spalle. Mani ai fianchi e sguardo in avanti. Ripeto 20 volte». Ancora: «Mi sdraio a pancia in su, braccia lungo i fianchi, sollevo le gambe, eseguo la bicicletta tenendo la schiena appoggiata a terra e contraendo gli addominali per 30 secondi fino a un minuto». L’ultimo: a quattro zampe, le mani sono all’altezza delle spalle, i piedi appoggiati. Con un angolo di 90 gradi tra il busto e il braccio eseguo flessioni sulle braccia».

La crema giusta

I prodotti anticellulite non fanno miracoli ma servono. «Applicateli due volte al giorno, per almeno due mesi», ricorda il cosmetologo Umberto Borellini ( glassonion.it ). Come sceglierli? «Creme e cerotti sono i più attivi – continua -. Poi, bisogna verificare gli ingredienti. Sì a edera, centella, ippocastano (drenanti), caffeina e foglie di tè (riducenti), ananas (levigante). Interessanti anche i leggings con i principi attivi microincapsulati: sfruttano il passaggio transdermico, ma in fibra naturale, non sintetica perché occlude i pori».

Una nuova vita

Cosa vuol dire cambiare stile di vita? «Prendersi cura dell’organismo, dei pensieri e delle emozioni – risponde Laura Giustino, psicologa specialista in terapie bioenergetiche e bionaturali ( olidostudio.com ) -. Si impara ad avere un rapporto più autentico con il proprio corpo. La disintossicazione facilita il processo: è una terapia d’urto che rimette in circolo l’energia e la linfa. All’inizio comporta sacrificio, ma le sensazioni di benessere presto ripagano e diventano un obiettivo. Si evita, così, di farsi del male e lo stile di vita diventa uno strumento per agire».

 

Fonte:

 

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

RIMEDI NATURALI PER PERDERE PESO, TISANE DRENANTI
Visite 360
Una buona tisana drenante può aiutare a perdere peso, ovviamente è un aiuto in più alla dieta e va assocciata, oltre che ad una corretta alimentazione...
LA TOP 5 DEI PRODOTTI DI BELLEZZA PIÙ AMATI DALLE ...
Visite 344
Partendo dal contenuto delle trousse, Vente-privee ha svelato le abitudini beauty delle italiane. E non mancano le sorprese... Non possono fare a men...
COME NASCONDERE LA CELLULITE
Visite 530
Ecco 10 consigli per mascherare la pelle a buccia d’arancia in vista della prova costume Se per Miranda Kerr, Gisele Bundchen e gli angeli di Victori...
Ozonoterapia per la cellulite
Visite 3.5k
Via la cellulite con l'ozonoterapia L'ozono è una forma di ossigeno che si trova in natura, la forma triatomica per essere precisi (O3), un'ossigeno ...