LINFODRENAGGIO MANUALE 

– favorisce il drenaggio dei liquidi linfatici dai tessuti,

– aiuta a combattere la cellulite

– contribuisce a calmare il dolore rilassando i muscoli tesi.

 

linfodrenaggio

 

LA TECNICA

La tecnica manuale si basa su un “massaggio dolce”, essendo l’azione meccanica superficiale e leggera con spinte tangenziali sulla cute.

Il massaggio accompagna dolcemente il percorso della linfa, per facilitare il drenaggio della linfa e del liquido interstiziale dei tessuti, senza essere forte e profondo.

Il miglioramento della circolazione superficiale della linfa si trasferisce autonomamente alla circolazione linfatica più profonda.

E’ indispensabile la conoscenza del percorso dei vasi linfatici dovendo il massaggiatore accompagnare la linfa alle stazioni linfatiche più vicine, per ottenere un aumento della capacità di scorrimento della linfa.

La tecnica richiede di iniziare dalla zona del collo, dove sono presenti i linfonodi nei quali la linfa si unisce nuovamente al sangue.

Successivamente si opera massaggiando le parti del corpo dalle zone prossimali a quelle distali secondo 4 diverse manualità

  • movimenti a cerchi fermi

  • movimenti a pompaggio

  • movimenti erogatori

  • movimenti rotatori

All’inizio e alla chiusura delle sedute si praticano una serie di piacevoli massaggi a sfioramento.

linfodrenaggio

Una seduta dura circa un’ora e deve essere eseguita ad intervalli regolari in un numero di sedute che variano da soggetto a soggetto.

 

 

INDICAZIONI

Il linfodrenaggio è indicato principalmente per l’ azione antiedemizzante, nella quale si ottiene l’eliminazione del ristagno di liquidi nei tessuti, inoltre migliora la microcircolazione, attivando i capillari sanguigni.

Agisce sul sistema nervoso, regolando il sistema neurovegetativo, con conseguente attenuazione del dolore.

Ha un’azione positiva sulla muscolatura scheletrica, sulla muscolatura delle pareti vasali e interviene sulla peristalsi intestinale.


CONTROINDICAZIONI

E’ controindicato in caso di tumori con metastasi, di infiammazioni acute, di recenti stati di trombosi e di “edema cardiaco”.

E’ infine sconsigliabile nei casi di ipertiroidismo, ipotensione, asma e bronchite asmatica acuta.


Potrebbero interessarti anche questi contenuti

COME NASCONDERE LA CELLULITE
Visite 876
Ecco 10 consigli per mascherare la pelle a buccia d’arancia in vista della prova costume Se per Miranda Kerr, Gisele Bundchen e gli angeli di Victori...
Psicoterapia
Visite 887
Attualmente collaborano con il Poliambulatorio RIMEDICAL le psicoterapeute Dott.ssa Anna Carmela Facecchia Dott.ssa Sara Panigalli in grado di ...
Porno-trucchi: lo sperma di bellezza
Visite 13.2k
Sperma di Bellezza?!? La modella Tracy Kiss sarebbe testimonial di una rivoluzionaria crema di bellezza a base di sperma e cerca donatori Lo sperma...
Carbossiterapia
Visite 1.8k
CARBOSSITERAPIA La carbossiterapia è una terapia utilizzata in medicina estetica per il trattamento della cellulite, mediante la somministrazione, cu...